Recensione: Un’estate in due battute a cura di Anna Sciotti

Quattro anni fa ho lavorato presso una scuola dell’infanzia privata con una giovane donna brillante, vivace, copertina_web_aavellino_fiorino_yleniaspigliata e con un’empatia innata verso i bambini. Un giorno parlando di libri, mi ha consigliato delle letture e mi ha regalato una pendrive con svariati titoli e generi,  dal romanzo al fantasy.
Ebbene quella ragazza è la giovane moglie, mamma, autrice del romanzo “Un’estate in due battute”, casa editrice Booksprint Edizioni, anno 2018 e fondatrice del sito “www.readingbooksylenia.com” Ylenia Avellino Fiorino.
La sera della presentazione del libro dalle sue parole ha trasmesso tutto l’amore che sente per la lettura e la famiglia, perno principale della sua vita. Infatti i caratteri dei protagonisti del suo romanzo sono ispirati ai suoi familiari : il marito , i figli  e genitori.
È un romanzo noir dal finale commovente, inatteso e sorprendente.
L’ autrice affronta temi importanti quali la gelosia, l’adozione, l’amore non corrisposto e lo fa con un linguaggio fluido, leggero, facendo appassionare il lettore che si immedesima nei vari personaggi.
È la storia di Mary , ragazza americana di buona famiglia , che nell’estate del 1974 decide di partecipare ad un campus estivo. Qui accade qualcosa che cambierà per sempre la sua vita . Incontra l’amore e scopre un segreto sconcertante riguardo la sua nascita.
Ho avuto l’onore di leggere il romanzo prima della stesura finale. Che dire…. grazie Ylenia ! E che tu possa essere d’esempio per i giovani . Hai realizzato il tuo sogno e spero di poter leggere altri romanzi firmati da te.
“I sogni ti svegliano e ti portano in là sono le stelle più luminose quelle che indicano un cammino verso l’umanità” (papa Francesco, Agosto 2018) .

Recensione Colazione da Starbucks a cura di Mocerino Rita

Salve amiche e amici lettori. Oggi vi parlerò di un romanzo che profuma di emancipazione: Colazione da Starbucks di Laura Fitzgerald, editore Piemme, anno di pubblicazione 200931otxJDEpHL._CR0,57,220,220_UX175.jpg. L’autrice che vive a Tucson, Arizona, con il marito e i due figli.
Proprio grazie al marito, un iraniano trapiantato in America, si è accostata alla cultura persiana e ai problemi dell’odierno Iran, e ha deciso di raccontarli in tono leggero e divertente nei suoi due romanzi: Colazione da Starbucks e Con gli uomini ho chiuso. Un romanzo, questa sua prima opera, che fa assaporare l’asprezza della vita delle donne Iraniane attraverso l’esotica simpatia della protagonista, con la quale ci si sente subito in sintonia. Contrariamente a ciò che ci si aspetta di solito da un romanzo, questo racconto esalta l’amore per la famiglia e gli amici molto più che l’amore tra un uomo e una donna. Infatti, anche se le dinamiche sono arricchite dalle usanze e dalla mentalità della cultura persiana, si riconosce l’universalità dell’amore. Leggendo risulta chiaro il messaggio che l’autrice vuole trasmettere a tutti i suoi lettori, ossia che il diritto ad amare liberamente è un diritto sottovalutato dalle donne moderne occidentali. Purtroppo, in questo mondo vasto e a volte folle, questa essenziale libertà non è sempre riconosciuta come un diritto umano; ed è così che Laura Fitzgerald ci mostra il mondo dal punto di vista di chi prova per la prima volta il brivido della ‘scelta’, di chi sa bene cosa significa vivere da carcerata e che, proprio per questo, sa gustarsi meglio di chiunque il piacere di una semplice passeggiata. Vi consiglio per questo motivo di immergervi nella lettura di Colazione da Starbucks e di farvi catturare dal riscatto di questa giovane donna iraniana, catapultata in un mondo talmente diverso dal suo da riuscire a superare ogni sua aspettativa.

Voto:3.5/5

La Via della Bellezza di Maurizio Sorbo

Cari Lettori,
proprio ieri abbiamo parlato della scarsa pubblicazione dei piccoli editori, sottomessi alle grandi marche e non sufficientemente pubblicizzati. Anche se i piccoli scrittori hanno uguali argomentazioni, passione e conoscenza di chi è riuscito a vendere milioni di copie grazie alla giusta spinta. Oggi voglio proporvi l’articolo di Maurizio Sorbo, giovane scrittore della mia stessa città, che ha tanto fatto parlare del suo saggio e che solo per noi di Reading Books with Ylenia, ci fa una breve presentazione con un articolo che ci guida nella scoperta della bellezza.

cop_via_della_bellezza-013625064167925667813.jpg

Buonasera a tutti,
è un piacere presentarvi il mio nuovo libro “La Via della Bellezza – Un percorso di riscoperta” .
Io sono Maurizio Sorbo, giovane scrittore di Foggia, il libro è edito dalla Capponi Editore con prefazione del Prof. Tonino Cantelmi (Presidente dell’Associazione Italiana Psicologi e Psichiatri Cattolici) . Inoltre all’opera hanno partecipato il teologo Don Carlo Lorenzo Rossetti di Valdalbero e le psicologhe e psicoterapeute Michela Pensavalli e Cristina Congedo .
Il cuore del progetto de “La Via della Bellezza” è rappresentato dall’analisi del concetto di “Bellezza” da due prospettive differenti ma compenetrate: da una parte la visione teologica, con Don Carlo Lorenzo Rossetti di Valdalbero, e dall’altra quella psicologica, con le Dott.sse Michela Pensavalli e Cristina Congedo. Due prospettive scientifiche sulla carta molto lontane tra loro ma che nell’intimità della Bellezza e del corredo di emozioni e valori che essa porta in eredità trovano punti forti di contatto.
Ma vogliamo anche suscitare interesse e stupore anche attraverso un ideale viaggio, accompagnati da Rosa e Samuele, alla ricerca di un “bello” eterno e non effimero. Rosa e Samuele. Una coppia perfetta, invidiata da tutti per la loro affinità, l’eleganza, lo stile e le gioie dell’agiatezza economica. Ma nell’intimità della loro casa perfetta, lontano dagli occhi del mondo, le maschere cadono mettendo a nudo la sterilità di un rapporto logorato dalla routine e da un sentimento non più alimentato dall’amore. All’improvviso scatta una scintilla, terapeutico sarà un viaggio in Africa e il contatto con la terra e il cielo. Nel silenzio, ricco di spiritualità, di uno dei luoghi più poveri al mondo, le loro anime torneranno a vibrare all’unisono. Un racconto tanto breve quanto potente ed efficace. Una storia nella quale ogni coppia può riconoscersi e, sull’esempio di Rosa e Samuele, migliorarsi, rivalutarsi o tentare di rimettersi in gioco. Dietro questa storia la scoperta della bellezza del Creato, dell’uomo, del servizio all’altro dove rappresenta la strada maestra per riconoscere la bellezza di Dio in Terra. Ed ecco perché abbiamo voluto inserire in questo libro una breve storia in cui il passaggio dal deserto dell’egoismo alla scoperta della meraviglia del donarsi agli altri ha condotto ad una rinascita, suscitata dall’idea di vera bellezza, una bellezza costruita sulla caritas, sull’Amore.

Il libro è disponibile in tutte le librerie d’Italia e nei migliori siti internet. Io non vedo l’ora di acquistarlo per darvi una mia opinione! Nel frattempo vi do appuntamento al prossimo articolo e vi invito a far girare la cultura, a far girare la passione di noi scrittori della vita quotidiana!

Il decalogo del matrimonio (cristiano) felice.

Questo interessante articolo è stato scritto da Antonio e Luisa De Rosa. Un articolo che aiuta a dare dei giusti spunti di riflessione sulla vita matrimoniale!

Matrimonio Cristiano

Roberto Marchesini, noto psicoterapeuta cristiano e autore di diversi libri, ci offre nel suo saggio E vissero felici e contenti diversi spunti interessanti tra cui il decalogo per un matrimonio felice. Mi è piaciuto molto. Una lista senza velleità di essere scientifica, ma al tempo stesso molto utile per riflettere sul nostro matrimonio e su alcuni accorgimenti che potrebbero migliorare la relazione.  Di seguito riporto i dieci punti aggiungendo un mio breve commento.

  1. Non cercare la tua soddisfazione, ma quella del coniuge. Per questo ti sei sposato. E’ importante avere sempre presente questa verità. Lui/lei non potrà mai renderti completamente felice. Non puoi controllare le sue scelte, il suo comportamento e il suo agire. Ciò che puoi fare e di cui hai il pieno controllo è impegnarti a fondo per renderlo/a felice. Questo hai promesso nel matrimonio. Senza mettere sulla bilancia quanto e cosa ti offre l’altro/a. Il tuo amore…

View original post 1.321 altre parole