Ritrovare il proprio Punto di Lettura durante il Lockdown

“L’Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con il Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) e l’istituto Pepe Research, ha condotto un’indagine su “La lettura nei mesi dell’emergenza sanitaria”, che analizza i comportamenti di lettura e di acquisto di libri, e-book o audiolibri tra marzo e aprile 2020. Dalla ricerca emergono quattro dati allarmanti. Il calo dei lettori “deboli”: a marzo 2019 il 73% degli italiani (15-74 anni) dichiarava di aver letto almeno un libro, un e-book, o ascoltato un audiolibro. A maggio 2020 lo ha fatto il 58%. Nei mesi di marzo e aprile 2020 il valore scende al 50%. Il calo dei lettori “forti”: coloro che leggono almeno dodici libri all’anno passano da 4,4 milioni nel 2019 a 3,5 milioni nel 2020. Il calo delle vendite: i lettori che hanno acquistato libri nei dodici mesi precedenti passano dal 63% nel 2019 al 35% nel 2020. Se i lettori forti nel 2019 generavano acquisti per 51,4 milioni di copie, questo valore crolla a 30,2 milioni di copie nel 2020 (-41%). Durante il lockdown è esplosa la percentuale di lettori (51%) che ha letto libri presenti nella biblioteca di casa; si è affidato agli store online il 39% dei lettori, mentre le librerie sono crollate dal 74% al 20%. L’aumento dei non lettori: si passa dal 42% nel 2019 al 50% nel 2020. Quasi la metà (il 47%) di chi tra marzo e aprile non ha letto alcun libro, nessun e-book, non ha ascoltato un audiolibro, indica come prima ragione la mancanza di tempo; il 35% la mancanza di spazi tranquilli; il 33% le preoccupazioni; il 32% afferma di aver dedicato più tempo alla lettura di giornali e periodici (di carta e online) rispetto a quella dei libri” (Dati presi dal sito https://www.osservatore.ch/la-lettura-in-crisi-dopo-il-crollo-nel-lockdown-segnali-di-ripresa_32900.html)

Ma perchè questo calo se come dice Mason Cooley “Leggere ci da un posto dove andare anche quando dobbiamo rimanere dove stiamo”?

I fattori possono essere molteplici: crisi economica, chiusura delle biblioteche pubbliche, preferenza di serie televisive con annesso cambio delle abitudini giornaliere del lettore medio, perdita della tranquillità nell’ambiente domestico. Oggi vorrei analizzare questo ultimo fattore.

E’ innegabile che il Lockdown come prima conseguenza ha portato l’intera famiglia a riunirsi sotto l’unico tetto. Fattore positivo per rafforzare i legami interfamiliari ma negativo per quando riguarda la perdita della tranquillità nell’ambiente domestico. Fondamentale per ogni lettore è trovare un angolo per la lettura, quel Reading Spot dove immergersi nella lettura. Ma come ritrovare il nostro Reading Spot?

Prima di tutto deve essere un posto ben illuminato, che sia di luce naturale o artificiale non importa, ma deve permetterci di poter leggere bene e creare un ambiente adatto per immergerci in essa. Personalmente preferisco le luci calde, che coccolano la mia vista e che mi inducono a pensare ad un ambiente tranquillo.

In secundis deve essere comodo. Abbondante di cuscini, coperte se fa freddo e comodo per il nostro corpo che durante tutta la giornata è stato attivo.

Silenzioso. Questo è il fattore più difficile in una casa traboccante di persone. Personalmente con tre bambini il momento della lettura è nella messa a letto. Stendermi con loro mentre tenendo la manina posso leggere il mio libro è il momento più dolce e atteso della giornata.

Se volete rendere il vostro Reading Spot indimenticabile ricordatevi di accogliere sempre il vostro amico a quattro zampe. Accoccolato sulle vostre gambe o in grembo, accompagnerà le ore di lettura.

Se dovesse addormentarvi durante la lettura, il libro ha svolto il suo lavoro principale: Farvi viaggiare rimanendo fermi. Buona lettura a tutti!

Hands writing on old typewriter over wooden table background

Fai una donazione!

Se vuoi sostere il nostro lavoro di pubblicazione su questo sito basta una semplice donazione di 1 euro. Grazie!

1,00 €

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: