Recensione: La ragazza del treno di Paula Hawkins

la ragazza del trenoCarissimi lettori,

oggi vi parlerò del libro di maggiore successo della scrittrice P. Hawkins La ragazza del treno, casa editrice Piemme, anno 2015. Questa incredibile storia la cui protagonista è Rachel Watson, 32 anni, una donna di Londra con seri problemi di alcolismo, causati dal fatto che non riesce ad accettare la fine del suo matrimonio con Tom, soprattutto da quando quest’ultimo ha sposato Anna, sua amante già da prima che si lasciassero. Frutto di questa unione è, inoltre, la nascita di una bambina, Evie, evento che acuisce il dolore di Rachel che non era riuscita ad avere figli. A causa del suo alcolismo è stata da poco licenziata, ciò nonostante continua a prendere il treno ogni mattina, fingendo di andare al lavoro per salvare le apparenze con l’amica Cathy, che la ospita in casa sua.
Durante i suoi quotidiani viaggi in treno, per sfuggire alla noia e alla solitudine, osserva la vita delle persone attraverso il finestrino. La sua attenzione si è focalizzata su di una coppia davanti alla cui casa passa ogni giorno e a cui ha dato i nomi fittizi di Jess e Jason, idealizzandoli come la “coppia perfetta”. In realtà si chiamano Megan e Scott Hipwell e la loro esistenza non è così perfetta come sembra. Un giorno Rachel vede dal finestrino Megan con un altro uomo e pochi giorni dopo la donna scompare nel nulla. La notte della scomparsa di Megan coincide con la notte in cui Rachel aveva alzato troppo il gomito ed era rimasta ferita, momenti di cui ha solo vaghi e confusi ricordi. Pensando di essere coinvolta per qualche oscura ragione nella scomparsa di Megan, Rachel inizia ad indagare per conto suo, facendo salire a galla una verità sconcertante.

E’ un libro tutto al femminile raccontato come pagine del diario di Rachel, Anna e Megan che si intrecciano tra presente e passato e che ti lasciano con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. La scrittrice senza usare un linguaggio ridondante o prolisso è riuscita ha rendere questa incredibile storia una lettura piacevo e scorrevole, che personalmente mi ha lasciata sveglia con il libro tra le mani anche fino a tarda notte.

Una lettura che consiglio a tutti coloro a cui piace il genere Hard Boiled, voto 5/5, vi lascio con una frase del libro:

Tu non la conosci. Ma lei conosce te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...