Fumetti e Manga: Arte sequenziale tra consonanza e dissonanza.

Cari lettori quanti di noi almeno una volta nella vita non sono andati in edicola a comprare quei fantastici giornalini illustrati chiamati Fumetti? Ecco il mio articolo di oggi verte sulla letteratura disegnata. Sia il Fumetto che il Manga, hanno un proprio linguaggio costituito da piccoli codici, o meglio dire didascalie, che si alternano a delle immagini ma, anche se entrambi appartengono ai fumetti occidentali, presentano differenze strutturali e narrative nette.

images fumetti.jpgPartiamo dai Fumetti chiamati anche dall’inglese Comics:  si presentano come un quaderno maxi-formato, la cui narrazione è presentata da disegni colorati, che vengono letti secondo i canoni occidentali, da destra verso sinistra, e non superano mai le cinquanta pagine. Il primo fumetto risale al 1895, pubblicato nel supplemento domenicale del New York World, raccontava le avventure del personaggio Yellow Kid, un bambino con una grande tunica gialla, creato dal disegnatore statunitense Richard Felton. In Italia, invece, il primo fumetto uscì nel 1908 sul Corriere dei piccoli, supplemento del Corriere della sera, che raccontava storie pedagogici autoconclusive il cui target erano prettamente i più giovani, questo perché si volevano educare sulla  metrica poetica e alla prosa. Successivamente di grande successo furono le avventure di Topolino, Dylan Dog, Diabolik, Tex e Lupo Alberto.  Nell’ultimo anno, secondo la classifica di MondoFox, il primo fumetto venduto in Italia è Zerocalcare, di Macerie prime, fumettista romano che ha dato una voce ai giovani, ai precari, a chi combatte le ingiustizie sociali  e a chi cerca una svolta.

images mangaI manga, differentemente, hanno una lettura da sinistra verso destra, i disegni creati da linee essenziali vengono lasciate in bianco e in nero e la narrazione è supportata da vignette lasciate in silenzio. Il manga affronta tutti i generi della narrativa popolare, dalla commedia fino alla fantascienza e il pubblico a cui è rivolto è principalmente adulto. Secondo MondoFox, che ha stilato la classifica dei manga più venduti nel 2018 al primo posto abbiamo Your Name, creato dal giapponese Makoto Shinkai, racconta la storia di Mitsuha, una liceale che vive in campagna ma che sogna la città e Taki, studente di Tokio che lavora part-time in un ristorante italiano. Delusi dalle loro vite una notte, in sogno, si ritrovano a vivere l’uno la vita dell’altro, imparando così a conoscersi e a comunicare tramite i messaggi che troveranno al loro risveglio.

Anche oggi cari lettori vi lascio con una domanda: Qual è il vostro manga o fumetto preferito? aspettando una vostra risposta vi do appuntamento al prossimo articolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...