Recensione: La mia Vita Non proprio Perfetta di Sophie Kinsella.

8313268Qualche mese fa mi recai alla Mondadori con mio marito, avevo voglia di leggere libri allegri e spensierati, così decisi di acquistare tre romanzi di Sophie Kinsella. Dietro a questo pseudonimo si nasconde la scrittrice britannica Madeleine Wickham, laureata in economia e filosofia ad Oxford. La sua carriera ha inizio con la  pubblicazione di sette romanzi rosa con il suo nome, che però non ebbero enorme successo. Solo nel 2000 passando al genere letterario degli anni novanta chiamato Chick lit, iniziò ad utilizzare lo pseudonimo Sophie Kinsella e, con la pubblicazione nello stesso anno della saga “I love shopping”, divenne autrice di fama internazionale. Personalmente sentii parlare di lei grazie ad una professoressa di lettere, incuriosita mi sono detta ‘Vediamo cosa la rende tanto speciale’, quindi,  per iniziare questa avventura nel fantastico mondo della Lettura, voglio rendervi partecipi della mia ultima lettura “La Mia Vita Non proprio Perfetta”, casa editrice Mondadori, anno 2017. L’arguta scrittrice questa volta ci presenta la storia di Katie, una giovane ragazza di 26 anni originaria di Ansters Farm. Katie cerca di realizzarsi nella caotica Londra cambiando addirittura il suo nome in Cat, ma nonostante i continui sforzi nel realizzarsi si troverà ad affrontare la realtà che la vita londinese le metterà davanti. La protagonista è l’Io narratore del romanzo e racconta in prima persona la sua vita fatta di rinunce e stage mal pagati. La domanda che ci troviamo a fare già dai primi capitoli è “Riuscirà a realizzare i suoi sogni da ragazza di campagna?”. Personalmente ho apprezzato il sarcasmo che l’autrice ha saputo imprimere al suo personaggio e la sua capacità di affrontare la problematica sociale del lavoro precario in tono allegro. Questo romanzo mi ha fatto capire come non tutto quello che ci sembra tragico lo è e delle volte le tante soluzioni che ci affanniamo a trovare sono proprio lì dove non pensavamo che fossero, ovvero davanti ai nostri occhi. Mi sono facilmente immedesimata nel personaggio di Katie nonostante non apprezzi molto i ridondanti dettagli, che espressi così eccessivamente, delle volte non ti fanno apprezzare la meravigliosa leggerezza della protagonista. Ciò nonostante lo consiglierei a tutte le lettrici che vogliono fare una lettura poco impegnativa.

Voto: 4/5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...